Ai Pioppi

Ai Pioppi

ai pioppi
ai pioppi

Ai Pioppi prende vita il 15 giugno 1969 quando Bruno Ferrin decide di improvvisare un’osteria lungo la strada del Montello, vendendo vino, salsicce e sopressa. Da quel giorno in poi e’ stata una continua evoluzione che lo ha portato sulla stampa del Daily Mail grazie al bellissimo video realizzato da Fabrica. Un fenomeno che lo stesso proprietario non si sa spiegare.

Bruno infatti ha iniziato da solo a forgiare il ferro, creando da se’ tutte le giostre che compongono il parco. Attrazioni completamente azionate a mano, tranne una, che si profilano tra il verde del bosco Montello. E’ stato il primo parco giochi per i bambini della zona e ritornarci dopo qualche anno ti fa rivivere i ricordi d’infanzia, tanto che la voglia di provare le giostre e’ la stessa. Molte delle attrazioni sono piu’ adatte agli adulti che ai bambini, basta comunque attenersi ai cartelli esterni per evitare qualsiasi spiacevole inconveniente. Non pensate di essere in uno dei parchi giochi moderni e luccicanti, o di lasciare i bimbi allo sbaraglio, puo’ diventare pericoloso. Ma con un po’ di buon senso, trascorrerete una giornata d’altri tempi. Un luogo unico, perche’ ogni angolo del parco e’ un tassello di vita del suo ideatore, nonche’ creatore.

Oltre alla zona ludica Ai Pioppi dispone di un’osteria con vino servito in ciotole di terracotta e cibo semplice, in linea con lo stile dell’intera struttura. Ma non vorrete mica venire qui solo per il cibo?

****

Ai Pioppi comes to life in June 15th, 1969 when Bruno Ferrin decided to improvise a tavern along a street on the Montello hill, selling wine, sausages and sopressa a typical venetian cured meat. From that day onwards, it has been a continuous evolution. The Daily Mail dedicated an article to this exceptional place due to the beautiful video made by Fabrica. A phenomenon that the owner himself does not know how to explain.

In fact Bruno started on his own to weld iron by creating a wide array of attractions. Rides completely hand-operated, but one, that are looming between the green of the Montello wood. It was the first playground for the children of the area and coming back after a few years makes you relive your childhood memories. Actually the fun of riding thrill rides is exactly the same. Many of the attractions are more suitable for adults then children, however, just follow the warnings to avoid any inconvenience. Do not expect to be in one of the shining amusement parks and kids must not be unattended as it can be dangerous. But with a little bit of common sense, you will spend a terrific as well as unusual day. A unique place, as every corner of the park is a piece of life of its creator.

In addition to the amusement area Ai Pioppi has a tavern with wine served in clay bowls and simple food, accordingly to the style of the entire structure. But you don’t come here just for the food, do you?

ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi
ai pioppi

-- Download Ai Pioppi as PDF --


Leave us your Thoughts!

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: