All posts by Around & About Treviso

Castelfranco Veneto by “Qual Buon Veneto”

La città murata di Castelfranco Veneto raccontata da “Qual Buon Veneto”.


-- Download Castelfranco Veneto by "Qual Buon Veneto" as PDF --


Due Rocche Official Trail tra Cornuda ed Asolo

Due Rocche
Due Rocche

La Due Rocche Official Trail è tra le corse più longeve della Marca trevigiana, nata nel 1972 dall’idea di un gruppo di amici, i quali decisero di fare una traversata con cadenza annuale dalla Rocca di Cornuda alla Rocca di Asolo. Nel corso degli anni la gara ha subito variazioni di percorso e distanze, ma è sempre rimasta nel cuore degli organizzatori e dei suoi partecipanti. Ogni 25 aprile ci si ritrova alla partenza, ognuno con obiettivi e speranze diverse, con l’adreanlina che ti fa vibrare l’anima, ti fa Continue reading…    

sentire vivo nel momento in cui decidi di affrontare la tua sfida, non importa quale essa sia. Spesso dedichi qualche mese o un anno intero per non farti trovare impreparato e ancor più spesso questa esplosione di emozioni viene condivisa con gli amici, con quelli che come te, forse un po’ esagerati agli occhi altrui, condividono lo stesso sentimento.

Ed è proprio nei mesi precedenti l’evento, percorrendo quei sentieri la domenica mattina, che ho realizzato quanto le persone del luogo siano legate in modo viscerale ai loro sentieri, l’orgoglio di avere una bellezza naturale da preservare e al momento stesso condividere con noi, che calpestiamo quei solchi. Solchi curati, seguiti scrupolosamente giorno dopo giorno fino al 25 aprile, quando si trasformano nella via da seguire verso un prezioso traguardo.

L’unicità dei Colli Asolani fa da cornice e sfondo ad importanti opere d’architettura: dalla Rocca di Cornuda proseguendo lungo versante nord si scorge l’imponente Tempio di Canova, le trincee della Grande Guerra e gli osservatori verso la Piave sono sparsi lungo i sentieri. Una miniera dismessa di lignite testimonia una fiorente economia ormai scomparsa. Alle pendici di Maser troviamo uno dei due siti Unesco, Villa Barbaro, una splendida villa palladiana con adiacente il Tempietto, ultima opera del Palladio. Fino ad arrivare alla città dei Mille Orizzonti, dove la Rocca domina uno dei Borghi più Belli d’Italia: Asolo.

Non è un solo tracciato per estenuanti corse in sali e scendi, dove il cronometro scandisce i minuti preziosi da rincorrere affannosamente, ma rappresenta un tuffo nel cuore più profondo della nostra terra, nella nostra storia recente e passata. Ed è lo spirito genuino e puro dei numerosi volontari, che vi lavorano a mantenere attiva questa tradizione, a legarci ancor di più a questo evento. Il miglior gesto di ringraziamento è parteciparvi.

Vi è venuta voglia di iscrivervi? Scegliete tra i 6km, 12km, 21km, 48km oppure la passeggiata storica di 14km da Asolo a Cornuda e poi liberate la mente dal quotidiano ed iniziate a sognare.

 


-- Download Due Rocche Official Trail tra Cornuda ed Asolo as PDF --


Possagno by “Qual Buon Veneto”

L’arte del più importante scultore neoclassico: Antonio Canova. Andiamo a Possagno (Treviso) per scoprire la Gipsoteca del il Tempio del Canova con “Qual Buon Veneto”.


-- Download Possagno by "Qual Buon Veneto" as PDF --


Andy Warhol 30 years later – Asolo

Andy Warhol

IT | “Andy Warhol 30 years later – Asolo” è l’esposizione dedicata al grande esponente del Visual Art Movement ovvero della Pop Art americana a 30 anni dalla sua morte. Asolo, la città da sempre fulcro di un fitto scambio culturale, artistico e letterario ospita presso il Museo Civico la rassegna dal 28 gennaio al 17 aprile 2017.

Le sale museali accolgono le opere più famose, nonché iconiche dell’artista americano tra cui, le celebri tele dedicate a Marilyn Monroe, Mao Tse Tung, i Flowers, i Dollari e le Interviews, libri raramente in esposizione realizzati dall’artista nel 1967.Continue reading…    

L’arte di Andy Warhol arriva a tutti, poiché non deve e non può essere capita, ma può piacere oppure no. Arte sdoganata dai classici canoni estetici proponendosi dirompente a chiunque. Un coacervo di provocazione e ironia, esasperando la riproduzione seriale dove l’intervento dell’artista risulta minimo, a volte inesistente. Creando un parallelo tra la rivoluzione industriale del capitalismo, in cui i prodotti venivano offerti in serie ai consumatori, così Warhol estremizza la produzione di massa anche nell’arte consegnandola nelle mani di chiunque, perché il suo Visual Art Movement può essere compreso da chiunque. E’ proprio nella sua The Factory attraverso la serigrafia che le riproduzioni seriali prendono forma, regalandoci Marylin Monroe, bottiglie di Coca Cola ecc. La ripetizione è il suo metodo di successo, svuotando di significato l’immagine, attraverso la sua stessa ripetizione.

Massimo interprete del proprio tempo” afferma Matteo Vanzan “intuì che usare come modello per un quadro la spesa fatta al supermercato rappresentava la migliore strada per aprire l’arte alla rivoluzione del consumismo e della comunicazione di massa. Basti pensare al mondo della Factory e alle sue celebri serigrafie, finalizzate a produrre immagini in serie, creando un parallelo con la produzione industriale a ciclo continuo per prodotti destinati al grande pubblico”.

La mostra sarà inaugurata il prossimo 27 gennaio 2017 alle ore 20.30 presso la Sala Consigliare di Asolo e sarà aperta il giovedì e il venerdì dalle 15.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00 con biglietto d’ingresso di 8 euro. E con l’occasione prendetevi del tempo dedicando una visita ad Asolo, uno dei borghi più belli d’Italia.

***

EN | “Andy Warhol 30 years later – Asolo” is the exhibition dedicated to the great exponent of the Visual Art Movement also known as Pop Art 30 years after his death. Asolo has always been a busy hub of culture, arts and literature and the Museo Civico hosts the exhibition from 28th January to 17th April 2017.

The museum rooms house the most famous works of arts made by the iconic American artist such as the famous paintings dedicated to Marilyn Monroe, Mao Tse Tung, the Flowers, the Dollars and Interviews, books rarely on display made by the artist in 1967.

The art of Andy Warhol reaches everyone. A blend of provocation and irony, exasperating the mass production where the artist’s intervention is minimal. Creating a parallel between the industrial revolution of capitalism, in which the products were offered in series to consumers. In the same way Warhol emphasizes the mass production in arts delivering it into the hands of anyone. Because its Visual Art Movement can be understood by all. In The Factory take shape the serial reproductions like the popular Marylin Monroe, Coca Cola bottles etc. Repetition is his success depriving the meaning of an image through its own repetition.

The most important representative of his time,” says Matteo Vanzan “he sensed that grocery shopping was the best way to open the arts to the revolution of mass communications. Just think about The Factory and its famous silkscreen printings, aimed at producing images in series, creating a parallel with the industrial production in a continuous cycle of products intended for the general public.

The exhibition will be opened on January 27th, 2017 at 8.30pm at the Sala Consigliare in Asolo and will be open Thursdays and Fridays from 3:00pm to 7:00pm, Saturdays and Sundays from 10.00am to 12.30pm and from 3.00pm to 7.00pm. And while in Asolo take some time to pay a visit to one of the most beautiful towns in Italy.

asolo
asolo
asolo
asolo
asolo
asolo

-- Download Andy Warhol 30 years later - Asolo as PDF --


Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: